Legambiente

 I Tesori dei Lepini 2002

Relazione finale della manifestazione

Domenica 19 maggio si è svolta a Sezze Scalo la seconda edizione de “ I Tesori dei Lepini “.

La manifestazione è stata promossa dalla Legambiente e dalla C.N.A. ( Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa) ed aveva come scopo la valorizzazione delle risorse tipiche del comprensorio Lepino intendendo per tali i prodotti agricoli, i lavori artigianali, le bellezze naturali, i beni archeologici e monumentali, le tradizioni e la cucina tipica.

Purtroppo il maltempo, durato tutto l’arco della giornata,  ha fortemente condizionato la partecipazione di pubblico e di espositori che avevano risposto in maniera superiore rispetto alla prima edizione con oltre 50 richieste di spazi espositivi.

Durante la mattinata si è tenuto il convegno dal tema:

 “I Prodotti Tipici: una corretta alimentazione e una risorsa economica per i Monti Lepini” al quale hanno partecipato il Presidente della XIII Comunità Montana Domenico Guidi, il Sindaco di Sezze Giancarlo Siddera, il Presidente Regionale della Legambiente Maurizio Gubbiotti, il responsabile regionale Parchi della Legambiente Roberto Lozzi, Rossella Michelotti Agronomo ed esperta nello sviluppo di produzioni tipiche nella Regione Toscana  il cui intervento è stato particolarmente apprezzato, Giancarlo Marchionne esperto in scienze dell’alimentazione e Antonella Masocco in rappresentanza della CNA.

Durante il convegno l’associazione Spaesamenti e il Preside dell’Istituto Comprensivo Sezze-Bassiano  Titta Raimondi hanno presentato un quaderno sul Carciofo Setino frutto del lavoro di ricerca degli studenti.

Dai lavori del convegno è emerso che molto ancora c’è da fare per valorizzare le tipicità dei Monti Lepini che rappresentano una vera e propria risorsa economica specie in considerazione del fatto che il comprensorio è situato vicino a Roma e Napoli.

In base a questa considerazione la Legambiente e la CNA hanno deciso di intensificare la propria azione in favore di uno sviluppo eco-compatibile dei Lepini e sicuramente riproporranno per il prossimo anno una nuova edizione della manifestazione.

Anche la parte spettacolare dell’iniziativa è stata fortemente condizionata dal maltempo.

Un particolare ringraziamento va all’associazione Friends Onlus per la collaborazione prestata e all’impegno delle associazioni e degli espositori che hanno dimostrato interesse con la propria presenza.