Centro Studi   San Carlo Da Sezze

 

      Sabato 14 dicembre 2002  ore 21.00   

presso la cattedrale di Santa Maria 

festeggiamenti di Santa Lucia

Concerto vocale

 "Schola polifonica Romana Cantate Domini"

         >     Il Centro Studi San Carlo da Sezze con il patrocinio del Comune, in collaborazione con la Parrocchia di Santa Maria, hanno presentato nella serata del 14 dicembre 2002:

CANTATE DOMINO  

Concerto vocale della Schola Polifonica Romana.

Il Presidente del Centro Studi Giuseppe Oppo ed Il Sindaco Giancarlo Siddera, si sono detti onorati dalla presenza a Sezze della Schola Polifonica, che ha trovato nella Gotica Cattedrale di Santa Maria il giusto auditorium. 

I Maestri Cantori, gratificati da un pubblico entusiasta e caloroso, sono stati accolti da Don Anselmo Mazzer, che ha fatto gli onori di casa. Presenti alla manifestazione anche il Vicesindaco Fausto Coluzzi e l’assessore Ernesto Di Pastena

L’intero concerto è stato registrato con strumentazione DAT ed è in fase di lavorazione una incisione a cura di Antonio Abbenda.

SCHOLA POLIFONICA ROMANA

La Schola Polifonica Romana e composta da un numero variabile fra sei e otto cantori provenienti dalle cappelle musicali delle principali basiliche della capitale.

Il gruppo vocale nasce quindi dall'esperienza "reale e pratica” della liturgia, e intende promuovere anche al di fuori di essa, l’immenso patrimonio polifonico vocale sacro che costituisce una delle molte realtà culturali del nostro paese.

Un'attenzione particolare è rivolta naturalmente al periodo rinascimentale e di conseguenza a Giovanni Pierluigi da Palestrina come suo massimo esponente.

Una peculiarità della Schola consiste proprio nella formazione vocale nella quale cerca di utilizzare quando possibile le voci maschili anche nel ruolo di Altus, per essere il più fedele possibile alle sonorità dell’epoca. Il numero ridotto dei cantori non deve peraltro meravigliare testimoniato com'è dai documenti e dall'esiguità degli spazi delle cantorie, la più celebre delle quali, la Sistina, e appena visibile all'interno del grande spazio affrescato.

La Schola ha avuto modo di esibirsi soprattutto all'interno delle numerose manifestazioni musicali legate al Grande Giubileo dell'anno Duemila nella capitale, ma ha avuto modo di esibirsi anche in altre città italiane quali Firenze, Milano, Perugia e Napoli.

La direzione artistica è attualmente affidata al Maestro Ermenegildo Corsini che ricopre il ruolo di tenore all'interno della Cappella Musicale Pontificia Sistina. Diplomato in Musica Corale e direzione di coro al conservatorio “L. Cherubini” dì Firenze, svolge un'intensa attività sia come cantore che come direttore, specializzandosi nel repertorio rinascimentale e barocco, testimoniato da numerose incisioni discografiche.

Questo il Programma della serata.

 

Prima parte a 4 voci miste

Giovanni Croce (1557-1609) Cantate Domino

G.P. da Palestrina (1525-1594) Sicut Cervus

G.P. da Palestrina (1525-1594) Super Fulmina

Ludovico da Viadana (1560-1627) Esultate Justi

Tomas Luis de Victoria (1548- 1611) Ave Maria

Iacob Arcadelt (1504- 1568) Ave Maria

G.P. da Palestrina (1525-1594) Alleluia Tulerunt (a 5 voci miste)

Seconda parte a 6 voci miste e Basso continuo

Claudio Monteverdi (1567- 1643) Exultent Coeli

Claudio Monteverdi (1567- 1643) Magnificat

Mae stri cantori

Soprani-                         Maria Ida Augeri,

                                        Keiko Morikawa

Contralto-                       Valentina Pesciallo

Tenori-                            Ermenengildo Corsini

                                        Silvano Carderi

Basso-                            Vittorio Catarci

Basso Continuo-            Dario Paolini

Coordinatore Artistico- Ermenengildo Corsini