Festa dei Santi Patroni   

 LIDANO e CARLO

 Programma dei festeggiamenti 2014 

Sezze, 27 giugno - 6 luglio 2014                   Piazza del Duomo

Mercoledì 2 luglio ore 18,00 Santa Messa a seguire solenne processione

                                  ore 21,00 spettacolo musicale Ma il cielo è sempre più blu 

Giovedì 3 luglio     ore 17,00 tavola rotonda Diamo un calcio al gioco d'azzardo (Colonne di Tito)

                                  ore 21,00 spettacolo musicale Gruppo Buna Seara Romania

Venerdì 4 luglio    ore 21,00 spettacolo musicale Gruppo 70 volte 7

                                  ore 17,00 convegno 650° dedicazione Chiesa Santa Maria 

Sabato 5 luglio     ore 21,00 spettacolo musicale I have a Dream  

Domenica 6 luglio ore 19,00 torneo calcio balilla (Piazza IV Novembre)

Sezze, 30 giugno 2014                                                                                      COMUNICATO STAMPA

PARROCCHIA SANTA MARIA – SEZZE

  Diamo un calcio al gioco d’azzardo: un’iniziativa per la festa dei patroni

Un convegno e un torneo di calcio Balilla per dire “no” al gioco d’azzardo

 Al via domenica 29 giugno i festeggiamenti in onore dei Santi Lidano e Carlo, patroni di Sezze, promossi dalla parrocchia Concattedrale di Santa Maria, in collaborazione con il Comune di Sezze. Un’intera settimana di festa, fino al 6 luglio, tra celebrazioni, serate di spettacolo, conferenze, giochi per bambini e ragazzi e molto altro (v. programma allegato). Momento centrale sarà la Messa solenne del 2 luglio alle ore 18, presieduta dal Vescovo della Diocesi di Latina, mons. Mariano Crociata, a cui seguirà la processione per le vie del paese con la statua di san Carlo e il reliquiario di san Lidano.

La festa dei patroni a Sezze quest’anno e’ anche occasione per sensibilizzare tutta la cittadinanza su un tema scottante come quello del gioco d’azzardo. “Ci sono persone che vivono senza speranza e sono immerse in una profonda tristezza da cui cercano di uscire credendo di trovare la felicità nell’alcol, nella droga, nel gioco d’azzardo, nel potere del denaro ma si ritrovano ancora più delusi”: sono parole di papa Francesco, a cui ha fatto eco, pochi giorni fa, un intervento di mons. Nunzio Galantino, segretario della Cei: “Bisogna dire basta alla pubblicità di tutti i giochi d’azzardo con vincita in denaro”. In Italia, il volume annuale dei consumi per le scommesse – secondo dati Istat (2012) – e’ di circa 100 miliardi di euro. La Consulta nazionale antiusura, in una ricerca appena pubblicata, sostiene che il gioco d’azzardo e’ una delle cause maggiori di indebitamento. Latina e’ inoltre l’ottava provincia in Italia per consumo di gioco d’azzardo in rapporto al Pil. Il Comune di Sezze, in una delibera del dicembre 2013, ha aderito al Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo”.

Alla luce di tutto questo, il Comitato organizzatore della festa dei santi patroni di Sezze promuove una serie di iniziative, unite sotto lo slogan Diamo un calcio al gioco d’azzardo. Un incontro pubblico su questo tema si terrà il 3 luglio alle 17 presso il Centro polivalente “Le colonne di Tito”. Interverranno: lo psicologo Bruno Porcelli, dell’Asl di Latina; l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Sezze, Enzo Eramo; un responsabile della comunità terapeutica Saman, che si occupa del recupero dalle dipendenze.  Un torneo di calcio Balilla si svolge invece, dal 3 al 6 luglio, nelle varie parrocchie di Sezze, organizzato con l’Associazione Latina Calcio Balilla, sarà l’occasione per promuovere tra i giovani una cultura del gioco onesto e pulito. La finale del torneo, in programma il 6 luglio alle 19 in Piazza IV Novembre, sara’ accompagnata da un flash mob per dire “no” tutti insieme, come comunità cristiane e cittadinanza di Sezze, al gioco d’azzardo e alle sue conseguenze più negative.