La Passione 2009  11

 Soldati di Erode e Fuga in Egitto

 

Erode il Grande (73 a.C. - 4 a.C.) fu re di Israele dal 37 a.C. fino al 4 avanti Cristo.
Figlio di Erode Antipatro, idumeo, e di madre araba, Cipro, ebbe tre fratelli (Giuseppe, Fasael, Ferora) e una sorella, Salomé. Governò tutta la Palestina dopo la morte del padre, prima per incarico di Marco Antonio e poi di Ottaviano Augusto al quale prontamente era passato dopo la sconfitta di Antonio ad Azio.
Promosse e finanziò l'ampliamento del Secondo Tempio di Gerusalemme, che viene perciò detto Tempio di Erode. Estremamente sospettoso e maligno, fece uccidere la moglie e alcuni dei suoi figli temendo che complottassero per spodestarlo. Alla sua morte il regno fu diviso fra i tre figli rimasti: Archelao governò la Giudea, Erode Antipa la Galilea, Erode Filippo la Batanea. A questo ultimo periodo della sua vita risale, secondo i vangeli, la visita dei tre re magi, venuti per adorare il neonato re dei Giudei. 

Spaventato per l'arrivo di un nuovo usurpatore Erode chiese ai suoi sacerdoti quale fosse, secondo le scritture il luogo di nascita del futuro redentore. Quando i magi partirono verso Betlemme Erode chiese ai tre di tornare da lui dopo averlo adorato, affinché anche lui venisse ad omaggiarlo. Il suo animo così diffidente e deciso a mantenere a tutti i costi il trono, preferiva però eliminare quel bambino così scomodo. I magi però non tornarono a Gerusalemme ed Erode, su tutte le furie, ordinò che venissero trucidati tutti i bambini ebrei dai due anni in giù, un crimine da nulla rispetto a quelli commessi in precedenza. E' la famosa "strage degli innocenti".
Erode viene ricordato anche come un grande costruttore: fece infatti costruire le città di Cesarea marittima e Sebaste e le possenti fortezze di Masada, Macheronte e l'Herodion, oltre all'ingrandimento ed all'abbellimento della città di Gerusalemme.
La strage degli innocenti è un episodio biblico narrato nel Vangelo secondo Matteo: Erode, re della Giudea, ordinò un massacro di bambini allo scopo di uccidere Gesù, della cui nascita a Betlemme era stato informato dai Magi. Gesù scampò alla strage in quanto un angelo avvisò in sogno Giuseppe, ordinandogli di fuggire in Egitto: la Sacra famiglia ritornò in Giudea solo dopo la morte di Erode.
Il racconto è divenuto un topos culturale che ha dato luogo nei secoli a moltissime rappresentazioni artistiche; esse possono essere esaminate come altrettante icone della crudeltà umana e dei soprusi del potere.
La Chiesa cattolica venera i bambini uccisi nella strage come martiri, con il nome di "Santi Innocenti": la loro memoria liturgica è fissata al 28 dicembre.

 

La Passione 2009  11