La Passione 2008  30

 Giuda e Caifas

 

Caifa fu sommo sacerdote e capo del sinedrio ebraico dall'anno 18 al 36 d.C. Ricoprì tale carica ai tempi di Gesù Cristo e, secondo i Vangeli, fu artefice del complotto che portò all'arresto e alla crocifissione di Gesù. Nei Vangeli Caifa viene nominato all'inizio della vita pubblica di Gesù e soprattutto durante la passione di Gesù. L'evangelista Luca, iniziando a presentare la vita pubblica di Gesù e cercando di inquadrare storicamente gli avvenimenti, dice nel suo vangelo:
«Nell'anno decimoquinto dell'impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato era governatore della Giudea, Erode tetrarca della Galilea, e Filippo, suo fratello, tetrarca dell'Iturèa e della Traconìtide, e Lisània tetrarca dell'Abilène, sotto i sommi sacerdoti Anna e Caifa, la parola di Dio scese su Giovanni, figlio di Zaccaria, nel deserto» (Luca 3,1-2) 
Menziona i sommi sacerdoti Anna e Caifa, come se entrambi avessero detenuto contemporaneamente questa carica. In effetti Caifa era succeduto allo suocero Anna nella carica di sommo sacerdote. Durante la passione di Gesù i Vangeli raccontano che Gesù fu arrestato per iniziativa dei sommi sacerdoti e del sinedrio i quali pagarono Giuda perché lo tradisse. Dopo l'arresto Gesù fu condotto prima da Anna e poi da Caifa. Non potendo il sommo sacerdote ed il sinedrio comminare la pena di morte, essi si rivolsero quindi al governatore romano Ponzio Pilato per richiederne la condanna a morte. Restano famose le parole attribuite a Caifa:
«È meglio che un uomo solo muoia per il popolo» (Giovanni 18,14) nelle quali afferma di preferire la morte di un singolo uomo alla rovina di un intero popolo. 

Ancora all'inizio degli Atti degli Apostoli Caifa viene ricordato come sommo sacerdote insieme ad Anna e ad altri due personaggi di nome Giovanni ed Alessandro: «Il giorno dopo si radunarono in Gerusalemme i capi, gli anziani e gli scribi, il sommo sacerdote Anna, Caifa, Giovanni, Alessandro e quanti appartenevano a famiglie di sommi sacerdoti.» (Atti 4,5-6) 

 

La Passione 2008  30