Auditorium del Turismo

Mario Costa

3a edizione della stagione teatrale Sezze In - Con- Tra il teatro

9 ottobre 2011                                          foto di Ignazio Romano

LE COLONNE presenta:

> Provaci ancora Sam

scritto e diretto da Giancarlo Loffarelli 

quale adattamento teatrale del film di Herbert Ross con Woody Allen. 

con 

Gincarlo Loffarelli, Marina Eianti, Luigina Ricci e Roberto Baratta. 

Audio e luci a cura di Armando e Fabio Di Lenola.

 

Provaci ancora, Sam (Play it again, Sam) è un film diretto da Herbert Ross, ispirato all’eponima divertentissima commedia teatrale di Woody Allen e interpretato da Woody Allen nel 1972 (con lui, nel cast, anche Diane Keaton).

Woody Allen crea un calco metacinematografico sulla base del celeberrimo Casablanca, film del 1942 diretto da Michael Curtiz con Humphrey Bogart e Ingrid Bergman. Il protagonista della commedia di Woody Allen da cui è tratto il film, Sam Felix, è un critico cinematografico lasciato dalla moglie che non riesce a ricostruirsi la vita affettiva per la sua timidezza nel rapportarsi alle donne. Egli vive nel mito di Humphrey Bogart, della cui immagine di uomo infallibile con le donne egli è l’esatto opposto. L’intuizione drammaturgica di Woody Allen è quella di materializzare sulla scena il mito di Sam, l’Humphrey Bogart come una sorta di sé sdoppiato che lo consiglia su come comportarsi.

Il finale, in cui, finalmente, l’imbranato Sam riesce a essere all’altezza del suo mito in una situazione analoga al famosissimo finale di Casablanca, viene a concludere una divertentissima sequela di scene in cui Sam, puntualmente, fa il contrario di quanto consigliatogli dal suo mito.

L’adattamento teatrale di Giancarlo Loffarelli e la messinscena della Compagnia teatrale “Le colonne” riportano sulla scena la sceneggiatura cinematografica utilizzando la scenografia essenziale e un sapiente lavoro con le luci, che ricreano la divertente alternanza fra realtà e proiezione immaginaria di Sam Felix.

Il lavoro degli attori è volto soprattutto a incastonare il registro e i tempi comici all’interno di un’interpretazione realistica, fedele al modello cinematografico d’origine.

L’allestimento della Compagnia teatrale “Le colonne” non prevede interruzioni di atto per non togliere allo spettatore la necessaria consequenzialità nel seguire l’intera vicenda.  

3a edizione della stagione teatrale Sezze In - Con- Tra il teatro