Auditorium del Turismo

Mario Costa

   

 Sezze, 5 aprile 2005                                             foto di Ignazio Romano

 

> prima parte     > seconda parte     > terza parte

 

Gianfranco D'Angelo - Nadia Rinaldi

in

Di profilo sembra pazzo

di Mario Scaletta

regia di Claudio Insegno

Di profilo sembra pazzo... ma anche da davanti non ha l'aria di essere tanto normale!

No, non sto parlando di Gianfranco D'Angelo, ma dello spettacolo, della sua struttura narrativa, della sua storia: è una follia! Certo, si svolge dentro ad un manicomio e, di conseguenza, tutto è estremamente sopra le righe. I Dottori sono i primi ad essere pazzi e il suo unico Paziente (Gianfranco D'Angelo) è sotto cura perché è diventato pazzo a causa di "un'overdose" di programmi televisivi.

L'Unica cura è tornare dentro quei programmi che hanno caratterizzato le sue giornate e distruggerli prima che loro distruggano lui!

Ci riusciranno? Riusciranno i nostri Dottori (Mario Scaletta e Rossella ?) aiutati da una splendida e sexy Infermiera a far tornare normale la mente del nostro Paziente, oramai contaminata da una "talpa" che cerca di entrare "nell'isola dei famosi" abitata da un "grande fratello" che si sfida con gli "Amici di Maria"?

Naturalmente, quello che vedremo sarà un insieme di momenti della nostra televisione visti da un punto di vista parodistico, intervallati da momenti di musica e canzoni interpretati dai nostri protagonisti e da un piccolo corpo di ballo. Sarà lo spettatore ad avere il telecomando in mano e sarà lo spettatore ad entrare nel tubo catodico della televisione ... e, forse, alla fine il nostro Paziente tornerà normale, e lo spettatore diventerà pazzo!

> prima parte     > seconda parte     > terza parte