Auditorium del Turismo

Mario Costa

   

 Sezze, 15 febbraio 2005                                    foto di Ignazio Romano

Nicola Pistoia - Tiziana Foschi

Evelina Nazzari - Paolo Triestino 

in

Festa di compleanno

di Willy Russell

libero adattamento e regia di  Carlo Alighiero

scene G. Di  Mascolo           costumi I. Corda - M. Accolti-Gil        musiche Francesco Giuffrè

Doppio compleanno al Mario Costa di Sezze

Mentre in scena, approfittando della sua “Festa di compleanno”, il protagonista della commedia di Willy Russell sfida il perbenismo della nostra società, Tiziana Foschi nella realtà compie gli anni e riceve gli auguri del pubblico setino, come sempre caloroso.

Willy Russell autore inglese di grande successo si è superato con questa commedia di una ironia irresistibile, con un intreccio e dei personaggi che sono veri e insieme la presa in giro di se stessi, imprevedibili. Ipocrisie e intrighi nell'ambito di un microcosmo di dite coppie.. di figli e di genitori e di tutto un condominio di cui sentiamo la presenza e l'influenza anche se non appaiono inscena. Un dialogo assurdamente banale .. paradossale. . che ti afferra e non ti lascia più neppure per un momento. Una sfida alla società del consumismo e della falsa moralità.. Una satira talvolta feroce nella sua comicità che rappresenta il fallimento di qualsiasi tentativo di tornare come eravamo... giovani belli e figli dei fiori e che si conclude tornando a ripararsi sotto la facciata del finto perbenismo.

"Festa di compleanno" di WiIly Russel, autore inglese di grande successo, Titolo originale "One for the road " una commedia piena di ironia. Una satira d'una comicità dirompente

La traduzione è di Barbara Alighiero. Nel libero adattamento del sottoscritto l'azione e ambientata in Italia in un residence alto borghese,di un nuovo quartiere satellite di una grande metropoli del nord negli anni 85/90. Questo adattamento per meglio cogliere tutte le sfumature e tutta

1 'ironia che la commedia ci suggerisce, e farle nostra. Una cena insieme di due coppie, amici dagli anni 70, finalmente ritrovatisi nello stesso quartiere vent'anni dopo. Si festeggia il compleanno di uno di loro .. invitati alla festa anche i genitori del festeggiato.. che confusi dalle strade del nuovo quartiere, tutte eguali e senza numero civico, non riusciranno mai ad arrivare.. Nell'attesa i quattro giocano ai più banali e scontati giochetti televisivi, raccontano le noiose e banali novità del vicinato, il loro tran- tran di vita apparentemente integrato nel contesto nel quale vivono, .. Senonchè qualcosa avviene. Qualcosa di inaspettato.. di ridicolo e violento insieme.- che sconvolge tutti. Qualcuno nel giardino del vicino., ha dipinto gli ortaggi, spaccato la testa alle statue dei nanetti e attaccato le braccia alla Venere di Milo. Questa la partenza della commedia.

Protagonisti della commedia:

Nicola Pistoia, Tiziana Foschi, Evelina Nazzari, Paolo Triestino.

Tiziana Foschi, sarà Giannina, moglie di Rogè nonché numero uno e insegnante di Karatè, nella palestra di suo marito.

Da tutti conosciuta col nome di Janin per il suo indubbio charme e la sua disinibita classe, Si sente e forse è la vera regina del quartiere.

Un suo parere su qualsiasi argomento, anche sul sesso è spesso definitivo.

Evelina Nazzari, Una vera signora, educata-bene, è la padrona di casa, Paoletta.. Per lei aver traslocato, finalmente, e abitare nel quartiere residenziale il "Nido significa aver riconquistato quello stato sociale da lei abbandonato per amore negli anni 70, ma ora finalmente riconquistato anche per merito dei suoi amici Rogè e Janin.

 

Nicola Pistoia, è Gilberto per gli amici Gil. il festeggiato, compie oggi 50 anni e non ne è affatto contento. Scrive ancora parole per canzoni che nessuno mai musicherà. Confesserà all'amico Rogè di essere insofferente del quartiere bene, della vita borghese e del benessere raggiunto.- il suo desiderio è ancora quello di quando erano ragazzi... andare, prendere e partire senza un progetto. Ma gli altri pur condividendo l'idea, non ne sono più capaci e renderanno impossibile qualsiasi tentativo di ritorno al passato

 

Paolo Triestino. interpreterà il marito della coppia ospite Ruggero, che per la sua fisicità_, per il suo atteggiamento da sciupafemmine , per la sua attività è conosciuto come "Rogè il palestrato calvo". Avrebbe voluto fare il cantante, è invece diventato il gestore e direttore della palestra del quartiere. Un posto sicuro e che rende.