U.C.F. Sezze

  Campionato serie C 2001/2002   

 

| Tutte le calciatrici | Partita seguente |

 

           UCF Sezze 3   Real Girl Tivoli 4   

10 marzo 2002                    7° giornata di ritorno  

    foto di repertorio

L’UCF Sezze perde ma non demerita

Più che con i piedi, Sezze perde con la testa. 

La formazione di Pino Salino, fortemente rimaneggiata in difesa, parte volando. Schiaccia, senza troppe riverenze, il Tivoli nella sua metà campo e dopo numerose azioni da goal, mancate per un soffio da Silvia Di Pastena, arriva al 15’ la rete del vantaggio di Claudia Testa. La reazione del Tivoli è affidata solo al contropiede. Ma è ancora il Sezze a sfiorare il raddoppio con una punizione angolata di Aurora Salino. La palla, calciata alta, supera di poco la linea di porta e sembra poter superare anche il basso portiere ospite che, con una manata d’esperienza, tira via la sfera senza che l’arbitro si accorge dell’avvenuto. Al 30’, da uno dei contropiedi tiburtini, arriva il pareggio e si palesano anche le notevoli difficoltà della retroguardia setina. Salino ha piazzato Marina Iaboni a sostituire Sara La Favia, il veloce attaccante si dimostra insofferente e inadatto al ruolo assegnatogli. Così negli ultimi cinque minuti del primo tempo arrivano, da due grossi errori della difesa setina, il secondo ed il terzo goal del Tivoli. Si va al riposo avendo visto bel calcio solo dai piedi delle ragazze dell’UCF Sezze, e grande opportunismo, nello sfruttare bene gli errori delle stesse, da parte del Tivoli che in questo modo ipoteca fortemente l’incontro.

Nuova partenza a razzo del Sezze che, merito di un autogol al 5’ della ripresa, riaccende le speranze per i locali. Nel secondo tempo è sempre più evidente la difficoltà in difesa dell’UCF Sezze. Pino Salino non ha più elementi per modificare l’assetto della sua squadra. Evidente il grande lavoro svolto da Claudia Ciarlo e Aurora Salino nel tenere la guida di una difesa vulnerabile. Emanuela Capponi dribbla spesso il centrocampo avversario sopperendo così alla carenza delle ali. Nel Tivoli bisogna riconoscere il buon assetto in campo merito del tecnico, e un veloce movimento della difesa che lascia spesso in fuorigioco l’attacco setino. Nonostante tutto da un cross angolato della caparbia (ma oggi anche pasticciona) Marina Iaboni, arriva al 30’ il pareggio dell’UCF Sezze ad opera della sempre presente Claudia Testa in area di rigore. A questo punto la mentalità vincente della squadra di Pino Salino, impegnata sempre a far vedere bel calcio, ha continuato ad attaccare alla ricerca del goal vittoria, senza curarsi dei numerosi rischi della difesa. Il calcio non perdona e la “dura legge del goal” punisce l’esuberanza del Sezze. Infatti al 40’ il Tivoli sigla la quarta rete dimostrando la maggior esperienza finalizzata a vincere. Resta il rammarico per il bel gioco che l’UCF ha comunque espresso, e le prestazioni individuali delle ragazze di Salino, a mio modo di vedere veramente notevoli. La serie B può attendere. Lo spettacolo c’è, ora occorre procurarsi altri elementi per arricchire la rosa a disposizione del tecnico, e assimilare una mentalità che assicura oltre allo spettacolo anche il risultato.

Silvia Di Pastena

 

Aurora Salino

Una nota. Prima dell'incontro le ragazze del Tivoli, per scaramanzia, non hanno voluto posare per la foto di gruppo che tutte le precedenti squadre hanno fatto volentieri.

 

| Tutte le calciatrici | Partita seguente |