U.C.F. Sezze

  Campionato serie B 2003/2004

| Tutte le calciatrici | Calendario incontri |

 UCF Sezze 2   Napoli 1         

23 novembre 2003                                     6░ giornata di andata       

Brave, bravissime a tutte le calciatrici

 Pessimo il direttore di gara, che ha saputo trasformare una stupenda partita "maschia" in un pericoloso gioco di cui non si comprende il senso.

BENTORNATA EMILIANA

Un'introduzione atipica, per un evento sportivo, ma doverosa dal mio punto di vista. Tutto rivolto ai responsabili di gara. L'episodio avvenuto al 35' del primo tempo sarebbe potuto degenerare, gettando cattiva luce su tutto l'ambiente sportivo. Si chiede, di nuovo, alla Federazione LND, che Ŕ responsabile della preparazione dei direttori di gara, di vigilare su taluni episodi gravi che possono far passare in ombra l'evento sportivo.

I FATTI: un duro intervento da dietro, di un difensore partenopeo, causava la caduta all'indietro di una calciatrice setina che volava letteralmente in aria battendo fortemente la nuca a terra. Al signor Ttrina di Frosinone, lý a due passi, sono serviti pi¨ di due minuti ed anche i miei richiami verbali, prima di intervenire. Gabrielle in effetti aveva perso i sensi ma a Trina premeva pi¨ evitare di fischiare una grave entrata da dietro in piena aria di rigore. Non si vuole sottolineare la mancata espulsione della calciatrice partenopea, che probabilmente era intenzionata a colpire la palla, neppure il calcio di rigore per il Sezze, vista la posizione dell'azione, quello che stiamo dicendo Ŕ che il signor Trina ha rischiato seriamente una denuncia per omissione di soccorso che va veramente al di lÓ dell'evento sportivo, ed in questo senso vanno interpretati i miei richiami verbali nei confronti del giudice, ma anche responsabile, di gara. 

Torno a supplicare la federazione di vigilare sull'operato dei direttori di gara. La presente Ŕ da considerarsi a tutti gli effetti una denuncia preventiva di cui mi rendo pienamente responsabile.   Ignazio Romano

La grande rete di Claudia Testa

Stadio Augusto Tascitti: Domenica 23 novembre, ore 14,30: pensavamo di voltare pagina, e invece il copione del Bettini di CinecittÓ Ŕ andato di nuovo in scena. Cambia solo il finale grazie alle due prodezze di Caludia Testa, oggi una stella in campo, che per˛ non attenuano l'amarezza di quanto Ŕ accaduto per una direzione di gara scellerata. Vi riferisco alcune frasi sensate che sono arrivate dagli spalti nei confronti della terna arbitrale: " AVETE ROVINATO IL CALCIO ". 

Vi sembra giusto che i protagonisti di un incontro di calcio siano i direttori di gara e non le calciatrici?  Il Napoli, che Ŕ giunto a Sezze con tutta la grinta e la determinazione per far bene, ci Ŕ sembrata una grande squadra, con grande possibilitÓ, ma anche loro si sono sentiti defraudati da un cattivo arbitraggio, magari sentendosi anche in un ambiente ostile. Questo Ŕ quello che pi¨ ci dispiace, e in tal senso ci preme ricordare che la societÓ sportiva UCF Sezze lo scorso anno ha vinto la coppa disciplina, oltre ovviamente al campionato di serie C. Campionato che rimpiango fortemente, dove i valori espressi andavano al di lÓ del semplice evento sportivo. Voglio ricordare il messaggio di Pace lanciato dalle calciatrici setine nei momenti bui della guerra in Iraq.

VALORI, cara federazione, completamente smarriti in questo campionato di serie B.

La cronaca sportiva dell'incontro ha inizio al primo minuto di gioco, quando un intelligente lancio in aria di rigore permetteva all'attaccante partenopeo, De Falco, di portare in vantaggio il Napoli. Segue un periodo di buio calcistico con l'episodio di cui sopra. Nella ripresa torna sui campi di gioco, dopo una lunghissima assenza, Emiliana Severino. La sua gara Ŕ stata determinante, ed ha permesso a Caludia Testa di andare in goal due volte. Una prestazione corale quella delle setine, che hanno reagito con criterio e freddezza ad una situazione che si era fatta difficile. Al 6' della ripresa la rete del pareggio per l'UCF. Il Napoli Ŕ stato tutt'altro che a guardare ed al portiere Agostinelli Ŕ toccato, in pi¨ d'una occasione, salvare il risultato. Grandi anche tutti i difensori, ed un augurio particolare va ad Alessandra, che per un contatto di gioco duro Ŕ dovuta momentaneamente uscire dolorante. Al 22' arriva la palla della vittoria che Claudia, con grande arguzia, spedisce tra il primo palo e il portiere ospite, che non se lo aspettava. Un incontro duro, ma importante, che rilancia sicuramente la squadra rossoblu, e la pone a questo punto tra le prime squadre del girone, con la speranza che negli incontri futuri siano le calciatrici le uniche protagoniste.

La formazione Agostinelli, Ciarlo, Bellini, Venditto, Craciun Paula, Salino, Castelli, Capponi, Gabriella Craciun ( st Vecciarelli ) Testa, Rubecca ( st. Severino).

Tutti i risultati della 6a giornata SERIE B GIRONE D

ATHENA RECALE -   PRO REGGINA  

4 - 0

MARSALA  -  UNIONE DELLE VALLI

0 - 1

BARLETTA   -  LECCE

0 - 0

UCF SEZZE  -  NAPOLI 

2 - 1

BOJANO M.  -   ROMA

3 - 1

SALERNITANA  -  CAMPOBASSO

0 - 0

La Classifica

le foto del servizio sono dell'evento

| Tutte le calciatrici | Calendario incontri |