Virtus Basket Sezze

Campionato serie B2 2003/2004

 

| Tutti i giocatori 2003/04 | Calendario incontri |

 

       

Virtus Basket Sezze 90   Salerno 85

14 febbraio 2004                            7° giornata di ritorno

Quinta vittoria consecutiva

Provinzano: abbiamo rischiato nel finale

  di Ignazio Romano

Partenza a ruote fumanti per la Virtus Basket Sezze che sul parquet di casa fa vedere la più bella prestazione del campionato, lasciando pochi spazi al Salerno, ma riservando comunque il brivido finale ai tifosi rossoblu. Già nei primi minuti di gioco una serie di bombe da tre traccia un solco incolmabile tra i padroni di casa e gli ospiti. Con il play Giovanni Bruni scatenato, Vettorelli e Zanier in gran forma i rossoblu vanno verso una vittoria annunciata. I ragazzi di Provinzano sono apparsi convinti del proprio potenziale fermando il primo parziale su l'eloquente punteggio di 33 a 19. Precisa e compatta la Virtus gioca metà incontro annichilendo il quintetto del Salerno che non trova mai misure di contenimento. 

Si va così al riposo con un +24 per i rossoblu ( 55 a 31 ).

Mentre in campo fa il suo rientro capitan Ancilli, applaudito a scena aperta dai tifosi, Focardi smaltisce in tribuna l'infortunio della scorsa settimana. I padroni di casa  continuano a martellare impietosamente il quintetto salernitano, grazie anche a un ottimo Roselli che con Sperduti danno una spinta incontenibile alle manovre rossoblu. Il tutto fino ad arrivare al terzo quarto, chiuso sul 78 a 55

Tutti, avversari compresi, a questo punto pensano ad un finale scontato, ma come era già accaduto contro il Napoli, complice anche una girandola di cambi, nel finale il quintetto di Provinzano perde tenuta, ed un calo di concentrazione permette alla squadra ospite di accorciare le distanze fino a giungere, ad un minuto dal termine, sull'incredibile punteggio di 86 a 85. Il Salerno sbaglia l'occasione da tre e per tutti i setini è un sospiro di sollievo. Lo sappiamo che nel basket l'ultimo secondo è decisivo, ma con parziali come quelli che la Virtus Sezze ha imposto al Salerno, e soprattutto in previsione di eventuali spareggi per i play-off, forse era il caso di mantenere cautamente "le distanze di sicurezza" e sfruttare il vantaggio acquisito.

di Feliciano Iudicone

La Virtus Sezze supera l'esame Salerno scavalcando Ceglie e Maddaloni,sconfitto di misura a S. Severo. I setini hanno costruito la vittoria nei primi due quarti, grazie sopratutto alle numerose bombe dei vari Sperduto,Vettorelli e Bruni. Il primo quarto termina sul 33-19, e nonostante qualche sbavatura,  il Salerno, annichilito, resta indietro anche nel secondo periodo, mentre i setini incalzano. Dopo il riposo la Virtus Sezze raggiunge il massimo vantaggio (69-39), ma la rimontasi arresta a metà quarto: il Salerno recupera sette punti prima del suono della sirena sul 78-55; è il campanello d'allarme che precede un difficile ultimo periodo.  I setini accusano la stanchezza di due tempi giocati ad un ritmo intenso e, dopo i primi punti, il canestro resta a lungo inviolato, mentre i salernitani con veloci contropiedi e le prime triple dell'incontro danno una pericolosa sterzata all'incontro. Il  vantaggio rossoblu si riduce ai minimi termini, ma proprio quando gli ospiti sono sul punto di completare la miracolosa rimonta, i rossoblu ritrovano la grinta necessaria a chiudere l'incontro.

>> l'anticipo di Feliciano Iudicone

Dopo quattro vittorie di fila l'esame "Salerno" attende la Virtus Basket Sezze. La formazione campana attualmente occupa la settima posizione con 22 punti. Dopo essere stata a lungo in testa alla classifica, nelle ultime due partite i salernitani sono rimasti a secco di punti, perdendo prima con la capolista Aprilia, poi, al termine di un finale incandescente, con il modesto Catanzaro, che già all'andata aveva conquistato i due punti tra le mura amiche. In caso di vittoria il prossimo turno non dovrebbe permettere però ai setini di scalare molte posizioni in graduatoria, sebbene la classifica possa accorciarsi grazie ad alcuni scontri diretti in zona
play-off.Per Ruvo di Puglia e Maddaloni, appollaiate a quota 18 in compagnia della
formazione lepina, il calendario prevede incontri sulla carta abbordabili:
rispettivamente in casa dell'ultima e della penultima del girone, ma chissà che il fattore campo non condizioni l'esito delle due gare. In caso di vittoria i setini scavalcheranno però sicuramente il Ceglie, che osserverà il turno di riposo, e hanno buone chances di agganciare il Nola, impegnato contro l'ostico Bari. Interessanti il derby tra Matera e Potenza, quarte in classifica con 22 punti, ma soprattutto il big-match in testa alla classifica tra Catania ed Aprilia.

Le speranze della palla a spicchi setina

le foto del servizio sono dell'evento

 

| Tutti i giocatori 2002/03 | Calendario incontri |