Virtus Basket Sezze

Campionato serie B2 2003/2004

 

| Tutti i giocatori 2003/04 | Calendario incontri |

 

       

Virtus Basket Sezze 83   Ceglie Brindisi 99    

18 ottobre 2003                            5° giornata di andata

...così non va
La Virtus continua a sbagliare troppo

Dopo un buon avvio di gara la Virtus Basket Sezze, giunti al secondo quarto, inizia a sbagliare, e così si va al riposo con il punteggio passivo di 36 a 42. Vandoni, che ha recuperato solo in parte il pivot Focardi, tenta di riportare i rossoblu in gara, ma il divario continua a crescere, ed il terzo quarto si chiude sul 49 a 68. L'unica continuità al pallone di via Roccagorga sembrano essere gli infaticabili sostenitori di casa, che continuano ad incitare i propri beniamini. Mentre i pugliesi del Ceglie danno dimostrazione di possedere grandi doti e la Virtus accusa il colpo. A nulla è servita la pressione esercitata nell'ultima frazione di gioco dai rossoblu. Così si arriva negli ultimi cinque minuti con 23 punti di distacco, e solo una tardiva voglia di giocare, dei ragazzi di Vandoni, riduce il passivo sino al punteggio finale che comunque resta pesante. A questo punto anche la classifica si fa insostenibile, e il Ceglie raggiunge la Virtus a 4 punti in un impietoso penultimo posto.

Il commento di Orlandi

Una disfatta. Non si può definire diversamente la sconfitta patita dalla DSA Peugeot Sezze sabato scorso nell’anticipo della quinta giornata del campionato di serie B 2.

Il risultato finale, per altro mai in discussione, fotografa perfettamente l’andamento della gara che, anzi, all’inizio dell’ultimo periodo di gioco, ha visto i pugliesi raggiungere i 23 punti di margine, un abisso, che neanche l’immenso cuore di Focardi (al rientro) e compagni è riuscito a colmare.

La chiave della gara, come già emerso chiaramente dalle precedenti uscite interne (un totale di due sconfitte ed una vittoria per di più a fil di sirena), è stata la difesa: non trascendentale, ma portata con rabbia e con applicazione dai brindisini (con scampoli di zona che hanno mandato in tilt la difesa rosso blu), distratta ed assolutamente incapace di arginare il tiro da fuori avversario, quella della DSA.

In attacco qualcosa di buono s’è visto ma, a parte l’impegno, il capitano Ancilli e Sandro Zanier, per ora, non riescono a dare fluidità al gioco e, si sa, le iniziative personali, da sole, non fanno vincere le partite.

Qualche correttivo va sicuramente apportato perché se è vero, come è vero, che cinque partite sono poche per esprimere un giudizio sul reale valore di una squadra (come dichiarato a fine gara dal D. G. rosso blu Peppe Berti), dall’altra parte è innegabile che le prossime due trasferte consecutive a Napoli e Salerno saranno, come da tradizione, decisamente difficili; e sette partite, quasi un terzo del totale, sono sicuramente sufficienti per farsi, quantomeno, un idea...

di Lidano Orlandi

A nulla è servito l'arrembaggio finale, e la Virtus subisce la terza sconfitta su cinque incontri

le foto del servizio sono dell'evento

 

| Tutti i giocatori 2002/03 | Calendario incontri |