Consulta delle Associazioni

Verbale assemblea

  Consulta delle Associazioni 

Verbale della seduta del giorno 27.05.2009

Presenti:

1. Circolo Culturale SETINA CIVITAS Ignazio Romano
2. Associazione ERCOLE Iacopo Titi
3. Circolo Monti Lepini di LEGAMBIENTE Fausto Di Lenola
4. Associazione BUONA SERA ROMANIA Vittorio Borsi
5. Associazione Artistica GRUPPO ALCHIMIA Cristiano Di Rosa
6. Associazione ARABA FENICE Gian Carlo Mancini
7. Associazione SETIA LEONIS Pietro Sanguigni

Il giorno 27/05/09, alle ore 18:40, presso i locali del Centro Sociale “mons. U. Calabresi”, si apre l’assemblea ordinaria della Consulta delle Associazioni. All’incontro sono presenti L’Assessore alla Cultura Remo Ghenga e il responsabile del settore Cultura Piero Formicuccia. 

L’ordine del giorno prevede:
Il resoconto dell’incontro del Presidente della Consulta delle Associazioni Ignazio Romano con il Sindaco, progetti delle manifestazioni estive.

Il Presidente della Consulta delle associazioni Ignazio Romano riporta il resoconto dell’incontro con il Sindaco in seguito alla sospensione delle riunioni della Consulta. Il presidente ha poi letto a tutti lo statuto della Consulta ribadendo quali sono i punti di cui si è discusso, della difficoltà di avere un dialogo con le istituzioni pur essendo la Consulta un organo consultivo. Ha riportato poi le parole del sindaco e la sua volontà di continuare questo progetto e l’importanza che le istituzioni danno alla Consulta. Appena finito di parlare interviene il portavoce del circolo dei monti Lepini di Legambiente, domandando a questo punto che cos’è cambiato da prima? Anche il presidente dell’associazione Araba Fenice interviene affermando che in tutto questo non c’è niente di nuovo, poi aggiunge che non c’è cultura e che non ci dobbiamo dimenticare che sono le associazioni che fanno grande una consulta e non è la consulta che fa grande le associazioni. Poi continua affermando che ci sono associazioni che lavorano ed altre che non fanno nulla, partecipando solo quando ci sono feste e stand gastronomici da organizzare. 

Ci sono anche associazioni che prendono solo soldi e altre che non vedono una lira, e propone una consulta extra, al di fuori. Anche il presidente dell’associazione Alchimia Cristiano Di Rosa interviene e propone di iniziare a ragionare sul fatto che oggi siamo quattro gatti, mentre l’altra volta si era in tanti. Poi aggiunge che secondo lui il presidente della Consulta ha fatto un errore ad autosospendersi, anche perché non è cambiato nulla rispetto a prima. Dopo questi interventi risponde il presidente Ignazio ribadendo che esiste una mancanza di dialogo con le istituzioni e aggiunge che è molto importante che la Consulta riceve tutti i documenti pubblici sulla cultura. Chiude la sua risposta affermando che è solo per un senso di responsabilità che ha intenzione di portare avanti la consulta fino alla fine, quindi fino a dicembre. Interviene Vinicio Costantini membro dell’associazione Araba Fenice, affermando che secondo lui non è un senso di responsabilità portare avanti la consulta fino a dicembre, se non funziona è inutile. Ignazio ribadisce che il suo è un senso di responsabilità. 

Prende la voce il responsabile del settore Cultura Piero Formicuccia affermando che secondo lui è il caso di rivedere il tutto. Ignazio poi riprende la parola sottolineando che è il caso di fare rete tra associazioni, continua poi aggiungendo che ci sono associazioni che sanno fare eventi ma non sanno fare rete. Interviene il portavoce dell’associazione Buona Sera Romania domandando il motivo per il quale non aveva ricevuto risposta alla richiesta di patrocinio e contributo economico per una festa. In risposta a quest’ultima domanda prende la parola il dirigente Formicuccia, affermando che riceverà al più presto risposta, ma giustificandosi perché se queste sviste ci sono è anche per colpa delle associazioni e dei loro comportamenti. Aggiunge anche che i membri delle associazioni sarebbero anche in grado di prendere per la giacca il singolo assessore per domandare certe cose, senza badare a tutti gli iter da seguire, per questo propone un cambiamento, perché occorre anche rivedere il modo di fare le cose e di interagire. L’assemblea si chiude con quest’ultimo intervento alle ore 20:00. 

Il Segretario 

Vincenzo Polisena

Il Presidente della Consulta 

Ignazio Romano